martedì 22 ottobre 2013

Fai da te, fai da Zia. Il Portachiavi per casa

Mia madre quel portachiavi in compensato ce lo aveva dai tempi di Cristo.
 Le ho detto di non buttarlo. Mi conosco. Ne avrei fatto prima o poi qualcosa. E infatti...


Ecco come ho realizzato il mio personalissimo Portachiavi da appendere vicino alla porta d'ingresso.

1. Ho scelto il tema della decorazione: un etnico ispirato a un tessuto che avevo da parte e con il quale ho realizzato sia il copridivano del mio soggiorno, che le tendine delle finestre.


2. Ho dipinto alcune parti dell'oggetto. La cornice, le righine e le sporgenze. Per fare questo ho utilizzato dei  colori acrilici che richiamassero il tessuto. Tre in tutto: viola, oro, arancio. Poi, una volta asciugati, ho spennellato le parti dell'oggetto dipinto con colla vinilica, in modo da renderle più durature nel tempo.






3. Con il tessuto, ho rivestito le parti ancora non trattate. Per farlo ho preso, con righello e matita, le misure di ogni singola parte da rivestire. Ho disegnato lo spazio da rivestire sul tessuto (dalla parte del retro). Ho tagliato e incollato con colla per tessuti. Sarebbe andata bene anche colla vinilica diluita con l'acqua. In questo caso, è bene distribuire il composto ottenuto con un pennello ed aspettare qualche secondo che si asciughi un po', in modo da non bagnare il tessuto, una volta applicato.


4. Con le forbici ho tagliato i fili del tessuto che pendevano e ho ripassato con pennello imbevuto di colla tutto il perimetro di ogni pezzo attaccato. (La colla asciuga e diventa trasparente).

5. Ho lasciato asciugare per un giorno e...pronto! In poche mosse ho avuto il mio portachiavi artistico e abbinato ai tessuti ed ai tendaggi di casa. E in attesa di una foto antichizzata da metterci davanti (ha il portafoto incluso), ci ho messo un bel tovagliolo ispirato alla cucina!


Creativamente la vostra
Zia Cin

Posta un commento
Si è verificato un errore nel gadget

Nipoti